Che cos'è l'home staging, credere nell'home staging, fare home staging, microricettività

Stay Here: uno sguardo interessante sulla microricettività

L’immagine è di chi ne detiene i diritti

Netflix e il mondo della micro-ricettività. Ecco, infatti, Stay Here, serie di otto puntate di circa 30 minuti ciascuna, dedicate agli affitti brevi, quelli proposti, ad esempio, da Airbnb o simili. In giro per varie località degli Stati Uniti, da Seattle a Malibu, passando per New York, Palm Springs, ma anche Washington, ecc, la trasmissione, condotta da Genevieve Gorder, interior designer, e Peter Lorimer, agente immobiliare, si concentra su ristrutturazione e relooking, ma anche su diversi elementi che riguardano l’home staging per microricettività.

Si parte, infatti, da:

  1. incontro con i proprietari che non riescono a mettere a reddito le proprie case, per via di una serie di cose che non funzionano (strutture vecchie, confusione, troppa personalizzazione e costi alti e sproporzionati per ambienti messi male).
  2. analisi di ciò che non va e, allo stesso tempo, di tutto il potenziale della casa. Si parla anche di decluttering e spersonalizzazione
  3. Business plan con il prezzo finale dell’affitto e le previsioni dei ricavi mensili e annui
  4. Ristrutturazione e relooking, dopo la consulenza di una home stager (o figura simile), che è un ragazza che ha trovato molti spunti per il suo lavoro viaggiando in Italia (Italians do it better!)
  5. Momento del Servizio fotografico professionale, durante il quale si sottolinea l’importanza della fotografia come elemento che cattura i potenziali ospiti
  6. Risultato finale con il Prima e Dopo
  7. Annuncio da mettere sul web
  8. Open House con proprietaria, amici, conoscenti ecc oppure consigli, spunti, ecc

Le puntate, fortunatamente, non sono tutte uguali, perché ogni caso è diverso. Un’ottima “palestra”, questo programma, che può rivelarsi utile per l’home stager che vuole dedicarsi anche agli affitti brevi, tenendo sempre conto che il cliente finale è l’ospite!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...